Best Green Technologies | Humofolati
15563
page,page-id-15563,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-7.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive
 

Humofolati

I prodotti a base di Humofolati derivano da una rivoluzionaria molecola in grado di bio-programmarsi automaticamente sia nel terreno sia nella pianta, in modo che possa interagire in qualsiasi tipo di condizione chimico/fisica e climatica.

Nonostante le proprietà benefiche degli acidi umici in agricoltura siano state più volte riconosciute dalla letteratura scientifica, nelle applicazioni pratiche si sono spesso ottenuti risultati insoddisfacenti a causa dell’utilizzo. Nella storia delle applicazioni dell’acido umico in agricoltura, sono stati spesso ottenuti risultati insoddisfacenti a causa dell’utilizzo nei processi di estrazione di  KOH, NH3 e NaOH, composti chimici caratterizzati dalla elevata alcalinità e dall’estrema aggressività sulle materie prime e sull’ambiente

Il brevetto

icon-brevetto-1

L’estrazione delle sostanze umiche avviene per mezzo di un processo coperto da brevetto internazionale PCT/US14/44703 che prevede esclusivamente l’impiego di BICARBONATO DI POTASSIO (KHCO3) prodotto da tempo utilizzato nel settore alimentare e farmaceutico.

icon-brevetto-2

Inoltre per rendere gli estratti umici più attivi durante il processo produttivo vengono utilizzati acido citrico (C6H8O7)  per la sua azione complessante e l’acido folico o vitamina B9 (C19H19N7O6), ad azione veicolante.

Processo d’estrazione

processo-di-estrazione

Fertilizzante naturale

GLI HUMOFOLATI GARANTISCONO STRAORDINARI RISULTATI IN TERMINI DI:

fertilizzante-naturale-1

I prodotti a base Humofolati

1_HumofolatoBase_2

Humofolato base

Prodotto ad azione specifica
Estratti umici da Leonardite.

2_NitrogenMaximum_2

Nitrogen Maximum

Concime CE
Soluzione di concimazione azotato.

3_PhosphMaximum_2

Phosph Maximum

Concime CE Sospensione di concime NP7-19 con boro (B)

sacco

Best starter base

Concime per semina o trapianto delle colture.

4_BacstoneMaximum_2

Bacstone Maximum

Fertilizzante minerale.
Soluzione di ammoniaca, rame e zinco.

RISULTATI SULLE PIANTE

Prove sul campo condotte in tutto il mondo da oltre 25 anni in varie condizioni pedoclimatiche su una varietà di raccolti hanno prodotto i seguenti risultati:

  • Sostanziale miglioramento in termini di qualità e quantità dei raccolti
  • Anticipo della maturazione
  • Aumento del contenuto di vitamine e antiossidanti di frutta e verdura
  • Garanzia di assenza di residui
  • Forte sviluppo del sistema radicale
  • Incremento delle attività di fotosintesi delle piante
  • Miglioramento della resistenza endogena delle piante contro funghi e batteri
  • Miglioramento dello shelf life

RISULTATI SUL TERRENO

  • Bonifica dei terreni inquinati
  • Miglioramento delle proprietà biochimiche dei suoli
  • Recupero dei suoli aridi e marginali
  • Razionalizzazione delle risorse idriche disponibili con un risparmio di oltre il 20%
  • Riduzione dell’uso di pesticidi
  • Riduzione delle unità di fertilizzanti utilizzate
  • Nessuna fitotossicità

RISULTATI PER L’AMBIENTE

  • Notevole diminuizione dell’inquinamento della falda freatica e dell’ambiente
  • Riduzione dell’uso di insetticidi sintetici, pesticidi e fumiganti

RISULTATI SUI COSTI

  • Aumento dei profitti grazie al miglioramento qualitativo e quantitativo della produzione e alla riduzione in termini di costi di produzione per unità fertilizzanti

RISULTATI SULLA SICUREZZA

  • Garanzia di sicurezza sia per gli esseri umani che gli animali
  • Frutta e verdura sono privi di sostanze tossiche e/o residui chimici inquinanti
Un approccio rivoluzionario
per la nutrizione delle piante

Applicazioni future

NUOVI BIOSTIMOLANTI POLIVALENTI ALTAMENTE ECO-SOSTENIBILI PER L’AGRICOLTURA

Gli acidi umici con caratteristiche di alta umificazione aumentano le attività biochimiche nelle piante e nei frutti determinando:

  • Equilibrio vegetativo
  • Miglioramento della fioritura
  • Miglioramento dell’allegagione
  • Miglioramento nella omogeneità delle dimensioni e nella consistenza della frutta
  • Valorizzazione delle difese endogene delle piante
  • Incremento della resistenza allo stress biotico e abiotico